Marsica Patate | Marsica Patate
14869
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-14869,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

La numerosa famiglia delle eccellenze grastronomiche italiane ha un nuovo membro.
E’ la Patata del Fucino, che a gennaio 2014 ha ottenuto il marchio di Indicazione Geografica Protetta da parte dell’ Unione Europea.
Dalla forma regolare e dalla buccia chiara o rossa, quella del Fucino, si distingue per il suo basso contenuto d’acqua che, consentendo una distribuzione più uniforme del calore durante la cottura, assicura un gusto migliore e pertmetta alla patata di mantenere inalterato il colore e la consistenza della pasta.

patata agata

Varietà precoce, produttiva ed a buccia liscia. Viene coltivata su terreni argillosi a medio impasto.I tuberi sono con buccia liscia e polpa di colore giallo chiaro.
La patata Agata, ricca di amido, è particolarmente indicata per purea, dolci e piatti in umido , tortini e minestre.
Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi.
Disponibile in confezioni da:
2,5kg
5kg
10kg

patata agria

Si presenta con una forma tonda-ovale, una buccia irregolare e un colore giallo intenso. Con questa patata si possono realizzare patate fritte, patate al forno, gnocchi. Ha un minor quantitativo d’acqua e un maggior quantitativo di sostanza secca (amido e altri nutrienti).
Questa caratteristica, insieme alle forti escursioni termiche la inducono a produrre un maggior quantitativo di amido. Asciutta e molto corposa, ottima per fare gnocchi, al forno e fritta.
Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi.
Disponibile in confezioni da:
2,5kg
5kg
10kg

patata laura

Sono caratterizzate da una polpa soda e compatta, che rimane consistente anche dopo una lunga cottura. Le Patate rosse sono ideali lessate , al forno e fritte.
La patata rossa si presenta con una forma tonda, una buccia irregolare rossa e un colore giallo intenso.
Con questa patata si possono realizzare patate fritte, al forno e soprattutto gnocchi.
Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi.
Disponibile in confezioni da:
2,5kg
5kg
10kg

Le patate

La numerosa famiglia delle eccellenze grastronomiche italiane ha un nuovo membro.
E’ la Patata del Fucino, che a gennaio 2014 ha ottenuto il marchio di Indicazione Geografica Protetta da parte dell’ Unione Europea.
Dalla forma regolare e dalla buccia chiara o rossa, quella del Fucino, si distingue per il suo basso contenuto d’acqua che, consentendo una distribuzione più uniforme del calore durante la cottura, assicura un gusto migliore e pertmetta alla patata di mantenere inalterato il colore e la consistenza della pasta.

Agata
patata agata

Varietà precoce, produttiva ed a buccia liscia. Viene coltivata su terreni argillosi a medio impasto.I tuberi sono con buccia liscia e polpa di colore giallo chiaro.
La patata Agata, ricca di amido, è particolarmente indicata per purea, dolci e piatti in umido , tortini e minestre.
Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi.
Disponibile in confezioni da:
2,5kg
5kg
10kg

Agria
patata agria

Si presenta con una forma tonda-ovale, una buccia irregolare e un colore giallo intenso. Con questa patata si possono realizzare patate fritte, patate al forno, gnocchi. Ha un minor quantitativo d’acqua e un maggior quantitativo di sostanza secca (amido e altri nutrienti).
Questa caratteristica, insieme alle forti escursioni termiche la inducono a produrre un maggior quantitativo di amido. Asciutta e molto corposa, ottima per fare gnocchi, al forno e fritta.
Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi.
Disponibile in confezioni da:
2,5kg
5kg
10kg

Laura
patata laura

Sono caratterizzate da una polpa soda e compatta, che rimane consistente anche dopo una lunga cottura. Le Patate rosse sono ideali lessate , al forno e fritte.
La patata rossa si presenta con una forma tonda, una buccia irregolare rossa e un colore giallo intenso.
Con questa patata si possono realizzare patate fritte, al forno e soprattutto gnocchi.
Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi.
Disponibile in confezioni da:
2,5kg
5kg
10kg

Chi siamo

Comprendere le proprie radici, avere cura della terra, conservare la tradizione come chiave di lettura per il futuro.
Questa è la filosofia che appplichiamo in ogni fase del nostro lavoro ed in ogni stagione: dalle scelte operate sul territorio alle tecniche utilizzate nei campi, per assicurare una produzione che rappresenti una fedele interpretazione di un territorio naturalmente vocato all’agricoltura.

Territorio, il Fucino, che si estende su un altopiano a circa 700 metri sul livello del mare, situato nella Marsica in provincia de L’Aquila tra il Parco Nazionale d’Abruzzo, la Valle Peligna e la Piana di Carsoli.

Dei 16000 ettari di terreno coltivato circa 3000 sono impiegati per la coltivazione delle patata.